Imparare la crittografia dal grimaldello per sedie SEC

Come regolare gli scambi: Imparare la crittografia dal grimaldello per sedie SEC di Biden, parte 2/3

Il presidente entrante della SEC ha previsto il giro di vite sugli scambi di crittografia per le preoccupazioni in materia di antiriciclaggio già nel 2018. Vediamo quali altre intuizioni ha avuto.

Questo è il secondo di una serie in tre parti basata sulle ampie dichiarazioni pubbliche precedenti di Gary Gensler sulla crittografia. Ecco le parti 1 e 3.

Gary Gensler diventerà probabilmente il presidente della U.S. Securities and Exchange Commission, o SEC, nei prossimi giorni. Un professore del Massachusetts Institute of Technology, o MIT, Gensler conosce bene la crittografia e la catena di blocchi, come dimostra la sua leadership di una Crypto Code classe sull’argomento alla Sloan School of Management del MIT.

Durante l’insegnamento del semestre autunnale 2018, Gensler ha dato una ricca conoscenza della regolamentazione della crittografia. Nel 2018, i regolatori statunitensi stavano facendo molta fatica a prendere in mano il settore. Ma tra il mercato dei tori Bitcoin che ha chiuso il 2017 e la successiva impennata delle offerte iniziali di monete, era diventato una priorità assoluta tra gli apparati di regolamentazione finanziaria. Il pensiero di Gensler rifletteva molte tendenze generali che si sono poi manifestate.

Gli scambi di Crypto come punto di strozzatura regolamentare

Un elemento della regolamentazione crittografica a cui Gensler presta particolare attenzione è lo scambio. Un documento che Gensler ha scritto insieme a molti dei suoi colleghi del MIT all’epoca ha stabilito la loro centralità nei confronti dei regolatori:

„Poiché la maggior parte delle giurisdizioni di tutto il mondo non ha ancora un regime normativo specifico che disciplini le valute criptate, le ICO o i relativi gettoni, gli scambi sono una porta d’accesso fondamentale per proteggersi dalle trasmissioni illecite di denaro“.

Il che rimane in gran parte vero. Chiamati anche „fiat on e off-ramps“ in legalese, gli scambi crittografici funzionano come intermediari centralizzati in un sistema economico in gran parte decentralizzato. Il governo degli Stati Uniti fa quindi pressione sugli scambi in primo luogo nell’industria dei sistemi crittografici. Il team di Gensler ha sostenuto che la situazione era insostenibile:

„Negli Stati Uniti, fino ad oggi, le uniche salvaguardie normative sono state quelle della trasmissione di denaro amministrate dallo Stato. Questo approccio – che regola i doveri di custodia delle borse nello stesso modo in cui sono regolati Western Union e MoneyGram – non è stato soddisfacente“.

Il documento ha elaborato la necessità di trattare le borse come le borse che si registrano a livello nazionale: „Per proteggere meglio il pubblico degli investitori, tuttavia, le borse cripto-borse dovranno essere regolamentate in modo più simile alle borse tradizionali“.

Comments are closed